Carbonwood

Nella mia ricerca degli ultimi 3 anni mi sono imbattuta nella fabbrica di un artigiano Estone appassionato di tecnica Shou Sugi Ban: l'arte di carbonizzare il legno secondo la scuola centenaria dei maestri giapponesi, che esclude ogni tossicità al prodotto rendendolo ecologicamente durevole senza modificarne la struttura interna. Ci siamo incontrati per una serie di test di colorazione del suo Accoya Acetilato, un legno capace di ottenere per mezzo di uno shock termico dopo la carbonizzazione la tipica texture pitonata. Ora siamo in collaborazione per lo sviluppo di prodotti da interior design sia per pareti che per porte scorrevoli.

Si possono usare tutti i legni resinosi, ma abbiamo preferito il larice come seconda proposta Vintage Parquet per la possibilità di ottenere varie intensità di bruciatura, e quindi colorazioni ed effetti differenti. Il Larice Carbon si può usare non solo per pareti, ma anche per pavimenti e rivestimenti da esterno.

Il vantaggio di usare un legno con trattamento Carbon è che, anche se esposto all'esterno, non ha bisogno di manutenzione, salvo che non lo si voglia colorare con un olio specifico da decking: in tal caso è necessaria la manutenzione periodica a seconda delle condizioni climatiche del luogo.